Eurasia Iran

L’ Antica Persia ed il Deserto di Lut – 12 giorni

Iran del nord e del sud

Viaggio di Gruppo

“Un viaggiatore incapace di osservare è un uccello senza ali"

(Saadi)


1° giorno – ITALIA/TEHERAN

Partenza con volo di linea per Teheran. Arrivo e trasferimento in albergo

2° giorno – TEHERAN

Arrivo a Teheran e trasferimento in albergo. Visita di Teheran, l’antica Rey, distrutta dai mongoli nel 1220, posta ad un’altitudine di 1100 metri e dominata dalle alte cime dell’Erbuz. Visita al Gulestan, che significa letteralmente “il Roseto”, questa cittadella reale, incorniciata da splendidi giardini fioriti, è un notevole esempio di arte cagiara, fastosa e barocca. Poi, visita al Museo Nazionale che contiene alcune statue e bassorilievi di rara bellezza. Se il tempo a nostra disposizione lo permetterà, visita all’animato bazaar della città, da cui partì la protesta contro lo scià che diede inizio alla rivoluzione iraniana.

 3° giorno – TEHERAN/ISFAHAN

Partenza per Isfahan. Dopo l’arrivo, inizio delle visite a questa splendida città, senza dubbio una delle più belle del mondo. I viaggiatori visiteranno la Piazza Maidan-i-Shah ed il bazaar di Isfahan dove si trovano negozi di tappeti e manufatti in kilim; argentieri; ceramisti e banchi di essenze e spezie.

 4° giorno – ISFAHAN

Visita alla moschea dell’Imam, costruita nel 1612, e che rappresenta una delle più imponenti e compiute espressioni dell’arte safavide; e alla Moschea Majid-i- Shaikh-Lotfollah. Sempre sulla Piazza Maidan-i-Shah si eleva il padiglione Ali Qapu, una volta monumentale accesso ai palazzi reali. Questa è una delle più belle piazze del mondo ed una delle cose che affascina di più è come è “vissuta” dagli abitanti di Isfahan: nelle sue aiuole si siedono, al tramonto, le famiglie consumando veloci pic nic; giovani coppie camminano spensierate; ed i fedeli, usciti dalla moschea, si confondono con coloro che escono dal bazaar. Successivamente, visita alla Moschea più antica della città, la Maji-i-Jami, o Moschea del Venerdì.

5° giorno – ISFAHAN/YAZD (km 280)

Proseguimento delle visite alla città. Visite saranno effettuate al quartiere armeno che ospita la Cattedrale di Vank e al suo piccolo museo e, successivamente, altre soste saranno effettuate ai suoi elegantissimi ponti. Anche i ponti di Isfahan, come la sua piazza principale, sono luoghi d’incontro e di socialità; sotto le loro arcate si possono trovare giovani che suonano o declamano poesie. Successivamente, partenza per Yazd.

6°giorno – YAZD

Visita alla Moschea Jameh; al Tempio del Fuoco; al complesso di Amir Chakhmagh, alla prigione di Alessandro e alle torri zoroastriane del Silenzio (dove venivano deposti i defunti). Ricordiamo che la purezza degli elementi è centrale nella teorica zoroastriana. Infatti gli zoroastriani non usano né seppellire i defunti né tanto meno cremarli, per non contaminare terra e aria; le salme venivano esposte nelle cosiddette “torri del silenzio” e lasciate in pasto agli avvoltoi. Questa antica pratica oggi è stata sostituita con l’uso di casse in cemento in cui vengono rinchiusi i cadaveri. Legato all’atto della purificazione e alla sua importanza è l’elemento del fuoco che, sacro, arde perennemente nei templi esistenti, come nel tempio di Yazd.

7°giorno – YAZD/KERMAN (km 367)

Partenza per Kerman, le cui origini risalgono al III secolo d.C. fondata da Ardeshir, primo re’ della dinastia Sassanide. Dopo l’arrivo, i viaggiatori visiteranno la Moschea Jamè costruita nel 1349 con la facciata coperta da bellissime mattonelle smaltate con sfumature blu.

8°giorno – KERMAN

Prima colazione. In questa giornata i viaggiatori visiteranno lo spettacolare Deserto di Shahdad, meglio conosciuto come il Deserto di Lut e che molti ritengono essere uno dei deserti più belli della terra. Qui il vento ha creato anche bizzare formazioni rocciose conosciute come i “Kalout” che sembrano dei veri e propri minareti di di argilla. E poi dune di sabbia e vallate ammantate da strati di sale e di gesso. Successivamente si visiterà il giardino persiano di Shazdeh ed il Mausoleo del poeta Shah Nematollah Vali, costruito nel 1436 e poi abbellito e ampliato da Shah Abbas.

9°giorno – KERMAN/SHIRAZ (km 566)

Intera giornata dedicata al trasferimento a Shiraz. Se ul tempo a vostra disposizione lo permetterà, visita alla Tomba del Poeta Hafez maestro della poesia persiana

10°giorno – SHIRAZ

Inizio delle visite alla capitale del Fars, città molto antica, che conobbe momenti di grande prosperità e di terribile decadenza. Nel 1760, Karim Khan Zand, la elesse capitale del suo breve regno. Proprio agli Zand, e ai loro successori, i Qajar, (1796-1925), che in qualche modo ne sposarono l’ispirazione artistica, si deve l’incanto di questa piacevole città. Certo i giardini di rose e gli usignoli cantati dai poeti non ci sono quasi più, restano un’immagine letteraria, ma nondimeno il profumo delle rose e della vita di corte è ancora lì. Karim Khan Zand vi costruì la famosa Cittadella, (Arg e Karim Khan), sua residenza privata. Altri luoghi di interesse sono : La Moschea Vakil, la Moschea Atigh, la più antica di Shiraz e la Madrasa del Khan. Pensione completa

11° giorno – SHIRAZ (Esc a Pasargade e Persepoli)

Escursione a Pasargade, capitale di Ciro il Grande, edificata nel 546 a.C, dove si trova la tomba del grande Re e alla mitica Persepoli. Dai sovrani Achemenidi la città di Susa era utilizzata come capitale invernale; Ectabana, come residenza estiva e Persepoli come la città simbolo della grandiosità e della potenza dell’impero. Qui si officiavano i riti per l’Anno Nuovo, qui i principi e i governanti di tutte le province dell’impero venivano a rendere i loro omaggi al Re dei Re, ed è sempre qui che si scatenò la violenza distruttrice di Alessandro. Visita alla grandiosa terrazza edificata da Dario I; alla Scalinata e alla Porta di Serse; alla Sala dell’Apadana; ai palazzi; alla Sala delle Cento Colonne e alle tombe rupestri di Artaserse II e Artaserse III.

12° giorno – SHIRAZ/ITALIA

Partenza con volo di linea per l’Italia. L’arrivo è previsto in giornata

Alberghi previsti o similari

Tehran-Parsian Kowsar o Enghelab – Isfahan-Safaeiye Arg o Fahadan – Kerman-Kerman Pars hotel-Shiraz Zandiye o Shiraz Grand

Stagione 2018 – Partenze di gruppo – minimo 2 partecipanti

Marzo 30*

Aprile 27

Maggio 25

Giugno 22

Luglio 20

Agosto 24

Settembre 28

Ottobre 19

Novembre 30

Dicembre 28

€ 2.940,00 in doppia

€ 580,00 supp. singola

*eccezionalmente per questa partenza non sarà possibile la vista al Museo dei gioielli di Tehran che sarà sostituita con la visita al museo dei tappeti.

 Le quote comprendono : Voli da Roma e Milano – Sistemazione negli alberghi della categoria prescelta – trattamento di pensione completa – Tutte le visite indicate – guida parlante italiano – Assicurazione medico-bagaglio

Le quote non comprendono: Tasse aeroportuali (€ 330,00 circa) – Quota di iscrizione € 60,00 - Mance – Extra – Spese consolari € 95,00 – pre o post night € 75,00 - Quanto non espressamente indicato