Africa Malawi Tanzania Zambia Zimbabwe

Nel Cuore dell’Africa

viaggio in Overland in Zimbabwe, Zambia, Malawi, Tanzania

Viaggio di Gruppo

“Osservare una costa mentre scivola via da bordo di una nave è come riflettere sopra un enigma. È là dinanzi a te sorridente, accigliata, invitante, imponente, insignificante, insipida, o selvaggia, e sempre muta con l’aria di sussurrare: Vieni a scoprire.”
(Cuore di Tenebra - J. Conrad)


1° giorno – ITALIA/VICTORIA FALLS

Partenza con voli di linea, non diretti, per le Victoria Falls. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno – VICTORIA FALLS

Arrivo e trasferimento a proprie spese in albergo. Pomeriggio e pasti liberi. Si consiglia la visita alle famose cascate e una piacevole crociera, al tramonto, lungo lo Zambesi, per avvistare i suoi ippopotami ed i suoi numerosi uccelli selvatici.

Le cascate Cascate Vittoria (Victoria Falls), tra le più suggestive e spettacolari del mondo, rappresentano il risultato del salto del fiume Zambesi che si getta nel vuoto ad un’altezza di 110 metri, creando la caduta di una gigantesca massa d’acqua e stupiscono col loro maestoso fronte, lungo più di 1 km e mezzo e la loro altezza di ben 128 metri. David Livingstone, il celebre esploratore scozzese, fu il primo occidentale a visitare le cascate nel 1855, dando lloro il nome dell’allora Regina d’Inghilterra, la Regina Vittoria; tuttavia esse erano già note localmente con il nome di Mosi-oa-Tunya, “il fumo che tuona”. Al tramonto, solcando lentamente le acque del fiume e costeggiando una natura verdeggiante e selvaggia, il viaggiatore non potrà che ricordare certe pagine del libro di “Cuore di Tenebra” di J. Conrad.

3° giorno – VICTORIA FALLS/LUSAKA

Giornata di trasferimento a Lusaka, in Zambia attraversando piccoli villaggi contadini e piccoli mercati colorati. La città è il cuore geografico e commerciale dello Zambia; è una città frenetica e cosmopolita, caratterizzata da affollati mercati e polverosi viali alberati. Non offre molte attrazioni turistiche, tuttavia è un assaggio dell’Africa vera.

4° giorno – LUSAKA/PETAUKE

In questa giornata i viaggiatori attraverseranno la Great East road che unisce il paese al Malawi ed attraversa una regione rurale punteggiata da villaggi e fattorie, ed il fiume Luangwa. E’ la strada principale del paese che lo collega al Malawi e al Mozambico settentrionale; attraverso interessanti aree rurali e zone decisamente selvagge.

5° giorno – PETAUKE/SOUTH LUANGWA NATIONAL PARK

Giornata di avvicinamento al South N.Park, uno dei Parchi più importanti del paese e dell’Africa intera. Il Parco Nazionale del Luangwa meridionale si estende per 9050km2. Il fiume e le anse e lagune che crea sono un’enorme attrattiva per i numerosi animali selvatici che lo popolano. Il Parco ospita una enorme varietà di fauna e di flora; specie endemiche come la giraffa di Thornicroft; la zebra di Crawshay o lo gnu di Cookson e naturalmente i leopardi; moltissimi altri predatori e 14 specie di antilopi. Un luogo dove l’uomo ritrova le sue origini più ancestrali.

6° giorno – SOUTH LUANGWA NATIONAL PARK

Giornata dedicata alla scoperta del Parco. I viaggiatori potranno scegliere tra un safari facoltativo nel Parco o, durante la stagione secca (da aprile a dicembre) per un walking safari. Nel pomeriggio, safari nel Parco che sarà ripetuto la sera per avvistare gli animali selvatici che difficilmente si vedono durante il giorno: i leopardi, ad esempio, o le iene.

7° giorno – SOUTH LUANGWA NATIONAL PARK/LAGO MALAWI

In questa giornata I viaggiatori lasceranno lo Zambia per dirigersi sulle rive del Lago Malawi, uno dei dieci laghi più grandi del mondo, lungo 550 km e largo da 24 ad 80 metri. Il lago confina anche con il Mozambico e la Tanzania. Il lago è legato alla Rift Valley, una spaccatura nella crosta terrestre dell’Africa Orientale. Le sue acque, circondate da una vegetazione rigogliosa, sono popolate da oltre 390 specie di pesci, molti dei quali autoctoni. Non i nostri pesci di lago, ma pesci tropicali, presenti oggi in molto acquari.

8° e 9 giorno – LAGO MALAWI SETTENTRIONALE

In questa giornata i viaggiatori si trasferiranno nella parte settentrionale del Lago. In una di queste giornate verrà effettuata una visita ad una comunità locale. Possibilità di effettuare anche una visita facoltativa (ed un po’ faticosa) al villaggio missionario di Livingstonia che si trova in alto sopra il lago.

10° giorno – LAGO MALAWI SETTENTRIONALE

In questa giornata i viaggiatori effettueranno una escursione alla cittadina di Karonga, nel passato, tristemente famosa per la tratta ed il commercio degli schiavi. Pomeriggio libero. Ricordiamo che sebbene i portoghesi siano certamente giunti in questa zona già nel XVI secolo, la scoperta europea del lago Malawi e delle zone circostanti è attribuita ufficialmente a David Livingstone, che risalì il fiume Shire fino al lago nel 1859. In seguito, la chiesa presbiteriana scozzese stabilì nella zona alcune missioni, tra l’altro allo scopo di contrastare la tratta degli schiavi diretti al Golfo Persico (questo commercio continuò tuttavia fino al XIX secolo).

11° giorno – LAGO MALAWI/IRINGA

Partenza per la Tanzania, risalendo la Great Rift Valley, verso Iringa. Ricordiamo che la Rift Valley è un enorme corridoio che si estende lungo due dorsali parallele. Insieme ai due rami del Mar Rosso, essa traccia – sulla sfera terrestre – una gigantesca “Y” estesa dal Libano al Mozambico. Alcuni milioni di anni fa la Rift Valley non esisteva, la terra aveva un unico, grande tavoliere.

12° giorno – IRINGA/MIKUMI NATIONAL PARK

In questa giornata il truck ci porterà verso il Parco Nazionale di Mikumi. Nel pomeriggio safari fotografico nel parco.Il Parco è di una bellezza straordinaria, venne istituito nel 1967 e di estende su una area di 3230 km2; confina con la riserva del Selous, formando un unico eco-sistema. Il Parco può essere visitato tutto l’anno ed è popolato da numerosi animali selvatici, tra i quali ricordiamo : leoni; leopardi; zebre; gnu; bufali; ippopotami; elefanti; coccodrilli ed – ovviamente – gli immancabili impala.

13° giorno – MIKUMI/DAR ES SALAAM

In questa giornata i viaggiatori finiranno il loro viaggio nella caotica Dar Es Salaam, una volta piccolo villaggio di pescatori ed ora una delle città più grandi dell’Africa.

14° giorno – DAR ES SALAAM/ITALIA

Partenza per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

15° giorno – ARRIVO IN ITALIA

L’ arrivo è previsto in giornata.

 

Stagione 2018 – Partenze di gruppo

1 e 8 gennaio

8 e 12 febbraio

1,12 e 26 marzo

2 e 12 aprile

3,7 e 14 maggio

4,14 e 18 giugno

5,16 e 30 luglio

6 e 16 agosto

6 e 10 settembre

8, 8 e 22 ottobre

8 e 19 novembre

3,10 e 20 dicembre

 

Nei lodge

Quota p.p. in doppia    € 2.050,00

Supp. Singola              €   520,00

 

In tenda

Quota p.p. in doppia    € 1.690,00

Supp. Singola su richiesta

 

 

La Quota comprende :

Trasferimenti in truck – Sistemazione prescelta – Hotels 4 stelle a Victoria Falls e Dar Es Salaam – 11 pranzi e 10 cene – Autista-guida parlante inglese  - Tutte le visite e le attività individuali  indicate – Assicurazione medico - bagaglio e Kit di viaggio.

 La quota non comprende:

Voli internazionali (a partire da € 260,00 in bassa e € 630,00 in alta) - Tasse aeroportuali -  Quota di iscrizione € 60,00 p.p. -  le attività indicate come facoltative – Mance – Extra – Assicurazione contro l’annullamento – Quanto non espressamente indicato

Avvertenza: I viaggi in Overland richiedono un buon spirito di adattamento e una buona dose di empatia con i propri compagni di viaggio (di diverse nazionalità) e pertanto non sono viaggi consigliabili a tutti. I percorsi del truck possono variare; i pasti possono essere semplici ed essenziali; così come i lodge previsti lungo l’itinerario. I viaggiatori sono attivamente coinvolti in molti momenti del viaggio. E’ consigliabile un bagaglio contenuto e possibilmente valige non rigide. Per le vaccinazioni richieste (o consigliate) contattate i nostri uffici.

 

STAGIONE TURISTICA 2017/18

Partenze di gruppo

20 e 24 apr
1 e 22 mag
1, 5 e 22 giu
3, 17 e 24 lug
3, 24 e 28 ago
4 e 25 set
5, 9 e 26 ott
6, 20 e 27 nov
7 28 dic