Corea del Nord Estremo Oriente Estremo Oriente

Corea del Nord – Il paese Eremita

GRANDE VIAGGIO nella Corea del Nord

Quote su richiesta

Se non fosse per i giardini pieni di fiori e le acacie sulle colline rigogliose e lungo il fiume, Pyongyang potrebbe apparire una città irreale
(T. Terzani - “In Asia”)


1° giorno – ITALIA/PECHINO

Ritrovo dei passeggeri partecipanti al viaggio all’aeroporto Roma – Fiumicino. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea CA 940 per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno – PECHINO

Arrivo a Pechino e trasferimento in città e sistemazione in albergo. Pomeriggio libero .

3° giorno – PECHINO/DANDONG

Dopo la prima colazione, intera mattinata dedicata alle visite alla Città Proibita. La Città Proibita si trova nel cuore di Pechino, difesa da un lungo fossato e da un muro alto circa 10 metri, ai cui quattro punti cardinali si elevano quattro torri di guardia. La Città imperiale è divisa in due sezioni. Nella sezione cerimoniale si eleva maestosa la Sala della Suprema Armonia, costruita nel 1669. Qui gli imperatori celebravano i loro compleanni e qui venivano comunicati i nomi di coloro che avevano superato gli esami d’ammissione a corte ed i nomi dei generali destinati alle campagne militari dell’impero. Nella sezione cerimoniale sorge anche la Sala della Perfetta Armonia e la Sala dell’Armonia Preservata, dove – durante gli ultimi anni della dinastia Qing – venivano ricevuti gli ambasciatori e le delegazioni straniere. Nella seconda sezione si trovano i palazzi residenziali nei quali viveva la corte, oggi trasformati in veri e propri musei. Nel pomeriggio partenza per Dandong, città di frontiera cinese con la Repubblica Popolare della Nord Corea. Cena e pernottamento.

4° giorno – DANDONG

Intera giornata dedicata alla visita ai luoghi d’interesse: l’Yalu River Park, il famoso “Broken Bridge”, il primo ponte di ferro mai costruito sul fiume Yalu. Fu costruito tra l’agosto 1909 e l’ottobre 1911, è lungo 944,2 metri, largo 11 metri, e possiede 12 arcate. Nel dicembre del 1950, il ponte fu bombardato dagli americani durante la guerra di Corea. Il ponte è stato lasciato a meno di metà strada attraverso il fiume dalla riva del fiume cinese, da qui il nome di Duanqiao (Ponte Rotto). Nel pomeriggio, visita alla Tiger Great Wall, il tratto più orientale della Grande Muraglia, costruito sotto la dinastia ming nel 1469. I viaggiatori visiteranno anche il Museo del sito archeologico, uno dei quattro musei cinesi dedicati alla Grande Muraglia. Pensione completa.

5° giorno – DANDONG/PYONGYANG

Dopo la prima colazione, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Pyongyang, la capitale della “misteriosa”, solitaria e orgogliosa Corea del Nord. Dopo l’arrivo inizio delle visite alla città, capitale di uno degli ultimi paesi al mondo che – a suo modo – cerca di resistere al “villaggio globale”, pure al prezzo di un anti-storico isolamento e di una sofferta “autarchia”. Soste saranno effettuate al Monumento di Mansudae (le statue di bronzo del presidente Kim Il Sung e Kim Jong Il) e alla Statua di Chollima (un leggendario cavallo) simbolo dello spirito indomito dei coreani. Pernottamento all’hotel Yanggakdao.

6° giorno –PYONGYANG (Esc a Kaesong)

Intera giornata dedicata all’escursione a Kaesong, antica capitale della dinastia Koryo ed antico centro buddhista. Dopo l’arrivo, visita ai suoi luoghi d’interesse. Soste saranno anche effettuate al Padiglione Panmunjom dove si tennero i colloqui sull’armistizio, firmato qui nel 1953 e alla famosa DMZ, la linea di demarcazione tra la Corea del nord con quella del Sud. Dopo il pranzo tradizionale coreano, rientro in città e visite alla casa nativa di Kim Il Sung e alla metropolitana della città.

7° giorno – PYONGYANG/MT.KUMGANG

Dopo la prima colazione, continuazione delle visite alla città con soste al Museo della Resistenza; alla Biblioteca Nazionale; alla Torre Juche, ecc. Dopo la seconda colazione, partenza per il Monte Kumgang. Lungo il tragitto, i viaggiatori visiteranno la tomba del re Tongmyong (il  fondatore della dinastia Koryo) che trasferì la sua capitale a Pyongyang da Jian, in Cina nel 427.

8° giorno – MT. KUMGANG/PYONGYANG

Intera giornata dedicata alla visita a questa affascinante zona paesaggistica del paese chiamata la “Montagna dei diamanti”; è una montagna alta 1,638 m . Con le sue 12.000 cime, il monte Kumgang si trova sulla costa orientale della Corea, a sud di Wonsan, e non lontano dalla linea di demarcazione con il Sud, dista circa 50 chilometri dalla città sudcoreana di Sokcho a Gangwon- fare. È una delle montagne più famose della Corea del Nord. Durante questa escursione i viaggiatori visiteranno anche le cascate di Kuryong, tra le più belle del paese e le lagune del Lago Samil.  Successivamente, rientro a Pyongyang.

9° giorno – PYONGYANG/DANDONG

Rientro in treno a Dandong. Arrivo e trasferimento in albergo. Cena libera

10° giorno – DANDONG/PECHINO

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Pechino. Dopo l’arrivo, trasferimento in città e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio,  tempo a disposizione per lo shopping o per altre attività individuali.

11° giorno – PECHINO/PARTENZA PER L’ITALIA

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea CA 939 per l’Italia. L’arrivo è previsto nella giornata.

La quota comprende:

Voli internazionali da Roma - Voli interni – Sistemazione in hotels 4 e migliori disponibili nella Corea del nord –  – Trattamento di pensione completa in Corea del nord e Dandong e Abf a Pechino - Visite come da programma – Assistenza guide parlanti italiano a Pechino e inglese nella Corea del Nord - Assicurazione medico-bagaglio – Kit di viaggio

La quota non comprende:

Tasse aeroportuali e fuel surcharge (attualmente € 175,00 p.p.) – Spese consolari € 140,00 p.p.+ $ 50 visto coreano – Quota di iscrizione € 60,00 p.p. – Assicurazione contro l’annullamento - Partenze da altri aeroporti su richiestaffff

Partenze e quote su richiesta