Eurasia Iran

Iran – La Terra dei Parsi

viaggio in Iran

Quote su richiesta

“La maggior parte degli europei non ha una esatta misura dell’importanza che l’Europa ha ricevuto dalla civiltà islamica (...) La cosa più singolare in tutto ciò è che gli europei si considerano eredi diretti della civiltà ellenica, là dove tale pretesa è smentita dalla verità dei fatti. La realtà che si desume dalla storia stabilisce perentoriamente che la scienza e la filosofia della Grecia furono trasmesse agli europei tramite i musulmani”
(Influenza della civiltà islamica in Occidente - Renè Guenon)


1° giorno – ITALIA/TEHRAN

Partenza per Tehran. Arrivo in nottata e trasferimento in albergo.

2° giorno – TEHRAN

Visita di Teheran, l’antica Rey, distrutta dai mongoli nel 1220, posta ad un’altitudine di 1100 metri e dominata dalle alte cime dell’Erbuz. Visita al Gulestan, che significa letteralmente “il Roseto”, questa cittadella reale, incorniciata da splendidi giardini fioriti, è un notevole esempio di arte cagiara, fastosa e barocca. Successivamente, visita al Museo Nazionale. Se aperto, visita al Museo Nazionale dei gioielli, ospitato dalla Banca Melli. Cena e pernottamento.

3° giorno – TEHRAN/KASHAN/ISFAHAN (km 448)

Partenza per Isfahan. Lungo il trasferimento, sosta a Kashan e visita ai suoi luoghi d’interesse, tra i quali ricordiamo: le case Broujerdis e Tabatabaian e la Moschea di Aghabozorg. Le antiche case dei ricchi mercanti di Kashan sono meravigliose : decorate da “ricami in pietra” ed intarsi di specchi. Se il tempo a nostra disposizione lo permetterà, visita al villaggio di montagna di Abyaneh, famoso per il colore ocra delle sue case e per gli abiti tradizionali indossati dai suoi abitanti. Cena e pernottamento.

4° giorno – ISFAHAN

Visita alla Piazza Maidan-i-Shah, sulla quale sorge la moschea dell’Imam, costruita nel 1612, e che rappresenta una delle più imponenti e compiute espressioni dell’arte safavide; e alla Moschea Majid-i- Shaikh-Lotfollah. Sempre sulla Piazza si eleva il padiglione Ali Qapu, una volta monumentale accesso ai palazzi reali. Successivamente, visita alla Moschea più antica della città, la Maji-i-Jami, o Moschea del Venerdì. Dopo la seconda colazione, visita al bazaar coperto della città, qui si trovano negozietti di argenti; tappeti; manufatti in kilim, banchi di spezie, frutta secca ed essenze. Cena e pernottamento.

5° giorno – ISFAHAN

Proseguimento delle visite alla città. Visite saranno effettuate ai suoi elegantissimi ponti; al quartiere armeno che ospita la Cattedrale di Vank ed un piccolo museo sul genocidio di questo popolo. Successivamente visita al Museo della Musica. Pensione completa.

6° giorno – ISFAHAN/YAZD (km 280)

Partenza in pullman per Yazd. Dopo l’arrivo, visita alla Moschea Jameh; al Tempio del Fuoco; al complesso di Amir Chakhmagh, alla prigione di Alessandro e alle torri zoroastriane del Silenzio (dove venivano deposti i defunti). Ricordiamo che la purezza degli elementi è centrale nella teorica zoroastriana. Infatti gli zoroastriani non usano né seppellire i defunti né tanto meno cremarli, per non contaminare terra e aria; le salme venivano esposte nelle cosiddette “torri del silenzio” e lasciate in pasto agli avvoltoi. Questa antica pratica oggi è stata sostituita con l’uso di casse in cemento in cui vengono rinchiusi i cadaveri. Legato all’atto della purificazione e alla sua importanza è l’elemento del fuoco che, sacro, arde perennemente nei templi esistenti, come nel tempio di Yazd. Pensione completa

7° giorno – YAZD/PASARGADE/PERSEPOLI/SHIRAZ (km 441)

Partenza per Shiraz. Lungo il tragitto visita a Pasargade, capitale di Ciro il Grande, edificata nel 546 a.C, dove si trova la tomba del grande Re e alla mitica Persepoli. Dai sovrani Achemenidi la città di Susa era utilizzata come capitale invernale; Ectabana, come residenza estiva e Persepoli come la città simbolo della grandiosità e della potenza dell’impero. Qui si officiavano i riti per l’Anno Nuovo, qui i principi e i governanti di tutte le province dell’impero venivano a rendere i loro omaggi al Re dei Re, ed è sempre qui che si scatenò la violenza distruttrice di Alessandro. Visita alla grandiosa terrazza edificata da Dario I; alla Scalinata e alla Porta di Serse; alla Sala dell’Apadana; ai palazzi; alla Sala delle Cento Colonne e alle tombe rupestri di Artaserse II e Artaserse III. Pensione completa.

8° giorno – SHIRAZ

Inizio delle visite alla capitale del Fars, città molto antica, che conobbe momenti di grande prosperità e di terribile decadenza. Nel 1760, Karim Khan Zand, la elesse capitale del suo breve regno. Proprio agli Zand, e ai loro successori, i Qajar, (1796-1925), che in qualche modo ne sposarono l’ispirazione artistica, si deve l’incanto di questa piacevole città. Certo i giardini di rose e gli usignoli cantati dai poeti non ci sono quasi più, restano un’immagine letteraria, ma nondimeno il profumo delle rose e della vita di corte è ancora lì. Karim Khan Zand vi costruì la famosa Cittadella, (Arg e Karim Khan), sua residenza privata. Altri luoghi di interesse sono : La Moschea Vakil, la Moschea Atigh, la più antica di Shiraz e la Madrasa del Khan. Pensione completa

9° giorno – SHIRAZ/ITALIA

Partenza per l’Italia. L’arrivo è previsto in giornata.

Hotels previsti o similari :

4 stelle: Asare, Persian Evin,Persian Esteghlal (EasternTower) a Teheran – Khajoo, Safir, Sheik Bahaei, Parsain Alighapou, Avin hotel ad Isfahan – Safaeiye (Old part), Fahadan a Yazd – Royal, Elyse, Ario Barzan a Shiraz

 

Stagione 2022 – Partenze di gruppo – minimo 2 partecipanti

9 settembre

10 e 24 ottobre

27 dicembre

 

In doppia         € 2.020,00

Supp. singola  €    340,00

 

7 novembre

5 dicembre

 

In doppia         € 1.760,00

Supp. singola  €    340,00

 

Le quote comprendono :

Voli internazionali da Roma e Milano ed interni – Hotels 5 e 4 stelle (classificazione locale)  - Pensione completa - Tutte le visite indicate – Guida parlante italiano per tutto il tour – Escursione in 4 x 4 nel deserto – 1 bottiglia di acqua al giorno – Assicurazione medico-bagaglio

 

Le quote comprendono :

Tasse aeroportuali – Spese consolari € 95,00 – Quota di iscrizione € 60,00 - Mance – Extra – Quanto non espressamente indicato

 

 

Le quote comprendono :

Voli internazionali da Roma e Milano ed interni – Hotels 5 e 4 stelle (classificazione locale)  - Pensione completa - Tutte le visite indicate – Guida parlante italiano per tutto il tour – Escursione in 4 x 4 nel deserto – 1 bottiglia di acqua al giorno – Assicurazione medico-bagaglio

 

Le quote comprendono :

Tasse aeroportuali – Spese consolari € 95,00 – Quota di iscrizione € 60,00 - Mance – Extra – Quanto non espressamente indicato

 

 

 

STAGIONE TURISTICA 2017/18

14 apr
19 mag
9 giu
7 lug
11 e 18 ago
15 set
6 e 27 ott
10 nov
8 e 29 dic

  •