Africa Marocco

Marocco – 11 giorni

Marocco del Nord e del Sud

Quote su richiesta

"Da Taza, giunsi il venerdì fine di Shabàn dell’anno 750 (8 novembre 1349) alla capitale di Fez, e mi presentai in cospetto di nostro signore, Abu Inàn"

(I Viaggi di Ibn Battuta)


1° giorno – ITALIA/CASABLANCA

Partenza con volo di linea per Casablanca. Arrivo e trasferimento in albergo. Cena e pernottamento

2° giorno – CASABLANCA/RABAT

Visita panoramica della capitale economica del Marocco con il mercato centrale, il quartiere di Habous, il Palazzo Reale, la piazza Mohamed V, il quartiere residenziale di Anfa e l’esterno della stupenda moschea Hassan II. Partenza per Rabat, a circa 95 km, e visita della capitale del reame con il Palazzo Reale (Mechouar), la kasbah d’Oudaya, lo splendido Mausoleo di Mohamed V e la torre di Hassan. Cena e pernottamento

3° giorno – RABAT/MEKNES/FES

Partenza per Meknes famosa per i suoi 40 km di mura che la cingono, ancora perfettamente conservati. Si visiterà Bab Mansour, la più importante porta d’entrata della città, la vecchia Medina il quartiere ebraico e le stalle Reali. Proseguimento per Moulay Idriss, città santa, dove è sepolto il primo Re del Marocco. Nel pomeriggio sosta a Volubilis, città romana. Proseguimento per Fes. Cena e pernottamento.

4° giorno – FES

Intera giornata dedicata alla visita alla “capitale culturale” del reame (gemellata con Firenze), la più antica delle città imperiali fondata da Moulay Idriss II, è la culla della cultura e della religione del paese dov’è nata la prima università religiosa del mondo islamico. La visita inizierà con la vecchia Medina con le sue università: Bounania e Attarine. Si proseguirà con la fontana Nejjarine, il Mausoleo di Moulay Idriss e la Moschea Karaouine. Pranzo in un ristorante della Medina. Nel pomeriggio proseguimento della visita di Fes Jdid con i suoi famosi souq (i più famosi del Marocco) ed una delle icone del paese. Così li descrive Canetti: “il passante che cammina all’esterno non trova niente che lo separi dalla merce, né porte né vetrine.(…) Qui ogni oggetto viene offerto al passante con grande premura. Egli può tenerlo a lungo in mano, può parlare a lungo, può porre domande, esprimere dubbi e, se ne ha voglia, raccontare la sua storia, la storia della sua gente, la storia del mondo intero, senza comprare nulla. Nei suk il prezzo che viene detto per primo è un enigma inafferrabile. Nessuno lo conosce in anticipo, neppure il commerciante, perché di prezzi ce ne sono moltissimi, a seconda delle circostanze”. Cena e pernottamento.

5° giorno – FES/MIDELT/ERFOUD

Partenza per l’oasi di Erfoud, attraversando la catena del Medio Atlante. Ricordiamo che la catena dell’Atlante è una catena montuosa che si snoda tra il Marocco, l’Algeria e la Tunisia, il suo nome – in lingua berbera – significa “Il monte dei monti”. Tutto il sistema montuoso è diviso in 7 diverse catene: Anti Atlante; l’Alto Atlante; il Grande Atlante; il Medio Atlante; l’Atlante Telliano ed infine l’Atlante sahariano. Cena e pernottamento

6° giorno – ERFOUD/TINGHIR/OUARZAZATE

Escursione facoltativa, di buon mattino, in 4×4 verso le dune di Merzouga. In seguito, partenza per Ouarzazate, città-fortezza creata dalla legione straniera. Si attraverserà la valle del Dadès, famosa per i suoi tipici ksour (antichi granai e villaggi fortificati) sparsi nella vegetazione, nella splendida cornice del paesaggio desertico. Visita alle rovine di Ksar Abbar e a Todgha. Cena e pernottamento.

7° giorno – OUARZAZATE/MARRAKECH

Partenza per la Kasbah di Ait Benhaddhou, dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità: un incredibile villaggio fortificato, con torri merlate ed archi ciechi, fondato nel XVIII secolo. Il Ksar di Ait Benhaddou è abbarbicato sui costoni di una collina di arenaria rossa, qui furono girate anche alcune scene del famoso “Lawrence d’Arabia”. Altre visite saranno effettuate alle Kasbahs di Taorirt e Tiffeltout. Nel pomeriggio trasferimento a Marrakech. Cena e pernottamento.

8° giorno – MARRAKECH

Intera giornata dedicata alla visita di “Marrakech la rouge” (dai colori ocra delle case e dei monumenti) la seconda delle Città Imperiali (dopo Fes), fondata nel XII secolo dalla dinastia degli Almoravides. Questa città stupenda e leggendaria stupisce per i suoi tesori artistici, l’architettura ispano-moresca ed il verde dei giardini. Potrete ammirare il giardino ed il bacino della Menara, le Tombe Saadiane, il Palazzo Bahia, la Koutoubia ed il museo Dar Si Said. Nei giardini della Menara si trovano oltre 40 varietà di ulivi ed il suo bacino è alimentato da secoli da un sistema che convoglia qui le acque delle montagne dell’Alto Atlante che si trovano a più di 30 chilometri di distanza. La città vecchia di Marrakesh è circondata da una cinta di mura lunga 19 chilometri e nella quale si trovano 22 porte di ingresso. Le fortificazioni della città, sono la grande sfida di Sisifo dei suoi abitanti: ogni anno le grandi piogge ne sfaldano una parte ed ogni anno questa parte viene pazientemente ricostruita. Pranzo in albergo. Nel pomeriggio si visiteranno i souq nella medina e la stupenda ed unica Piazza “Djemaa El Fna”; teatro all’aperto per ciarlatani, incantatori di serpenti, maghi, astrologhi e venditori d’acqua. Ritorno in albergo. Cena-spettacolo facoltativa.

9° giorno – MARRAKECH/ESSAOUIRA

Partenza per la deliziosa cittadina di Essaouira, affacciata sull’Oceano Atlantico ed antico insediamento portoghese. Questa città chiamata “la città dei venti” è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Secondo la tradizione, venne fondata dai cartaginesi e fu un importante porto commerciale per secoli, fino a quando – agli inizi del ‘900 – venne scalzata da altre città come Casablanca, Agadir e Tangeri. Come Goa, in India, negli anni ’70, fu meta degli hippy e ospitò i suoi cantori: Jimi Hendrix; Frank Zappa e Bob Marley. Incantevole la città vecchia, con i suoi bianchi edifici che si stagliano contro il cielo turchino e l’animato porto dei pescatori sorvolato dai gabbiani. La baia di Essaouira è un vero e proprio paradiso per gli appassionati degli sport acquatici come il windsurf perché è sempre battuta dagli Alisei. Cena e pernottamento.

10° giorno – ESSAOUIRA/CASABLANCA

Rientro a Casablanca. Lungo il tragitto visita a Safi, antica fortezza portoghese e alla cittadella di Jadida. Cena e s Club

11° giorno – CASABLANCA/ITALIA

Partenza con volo di linea per l’Italia. L’arrivo è previsto nella giornata.

ALBERGHI

Idou Anfa a Casablanca – Rive a Rabat – Royal Mirage a Fes – Palm hotel a Erfoud – Karam Palace a Ouarzazate – Adam Park a Marrakesh – Atlas a Essaouira

Stagione 2021/2022 – Partenze di Gruppo – Minimo 4 partecipanti

Date di bassa stagione

11 dicembre

8 e 22 gennaio

11 e 25 giugno

6 e 20 agosto

Con hotel 4 stelle

In doppia           € 1050,00

Supp. Singola     € 310,00

Date di alta stagione

25 dicembre

5 e 19 febbraio

5 e 19 marzo

2;16 e 30 aprile

7;14;21 e 28 maggio

3 e 17 settembre

1;15 e 29 ottobre

Con hotels 4 stelle

In doppia          € 1.210,00 p.p.

Supp Singola      € 350,00 p.p.

 

 

 

  •