Libano Medio Oriente

Libano: il paese dei Cedri

Viaggio di Gruppo

Il giusto fiorirà come l’albero di palma,

e     crescerà come il cedro del Libano

Salmi 92:12


1° giorno: 23 marzo Roma/ Beirut

Partenza per Beirut con volo Alitalia 824 delle ore 11.55 e arrivo alle ore 16.10. Disbrigo delle formalità doganali, incontro con il rappresentante locale, e giro panoramico della città. Cena e pernottamento.

2° giorno: 24 marzo Beirut ( Grotte di Jeita – Harissa – Biblos )

Prima colazione in hotel. Visita delle Grotte di Jeita, sistema di caverne con impressionanti formazioni di stalattiti e stalagmiti, la grotta inferiore fu scoperta solo nel 1836 e si visita in barca lungo un fiume sotterraneo che fornisce acqua potabile a circa un milione di libanesi. Nel 1958 fu scoperta la grotta superiore dove si trova la stalattite più grande al mondo. Proseguimento per Harissa, un promontorio dalla cui sommità si gode una magnifica vista sulla Baia di Jounieh. Sulla collina, a 650 m. s.l.m si erge la gigantesca statua di bronzo della Vergine Notre Dame du Liban, pesante 15 tonnellate e alta 8,5 metri, meta di milioni di pellegrini sia cristiani che mussulmani e drusi. Spettacolare la teleferica che si usa per il trasferimento verso Jounieh (chiusura alle ore 18). Le visite termineranno con la visita a  Byblos : Patrimonio Unesco, citata nella Bibbia con il nome di Gebal è una delle pochissime città al mondo ad essere stata continuativamente abitata dall’antichità. Il suo pittoresco porto è stato per secoli punto strategico per l’esportazione del papiro verso l’ Egitto. A Byblos sarebbe nata anche la scrittura alfabetica. Visite al Tempio degli Obelischi, al Teatro Romano e al Colonnato Corinzio. Pranzo in corso di escursione. Cena in albergo.

3° giorno: 25 marzo Beirut (Beiteddine-Deir El Kamar)

In mattinata,  partenza per il grazioso villaggio di Deir Al Qamar, caratterizzato da case di pietra con tetti di tegole rosse. Visita della Chiesa Maronita del 15 sec nota col nome di Saydet El Talli’ e della moschea più antica del Libano quella dell’emiro Fakhreddine, costruita nel 1493. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Beirut e visita della città. Cena e pernottamento.

4° giorno – 26 marzoBeirut (Tiro e Sidone)

Partenza per Sidone (Patrimonio Unesco), alla fine del secondo millennio avanti Cristo la più potente delle città fenicie, fiorente ai tempi di Alessandro Magno nel 64 a.C. passò sotto il dominio dei Romani. Visita al Castello costruito su un’isoletta dai Crociati nel 1220, collegato alla terra ferma da un ponte di pietra fortificato. Quindi visita al raffinato caravanserraglio Khan al Franij. Proseguimento per Tiro fondata all’inizio del terzo millennio a.C., visita al pittoresco porto e alle rovine archeologiche per le quali nel 1984 è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità. Siti di Al-Mina e di Al-Bass, l’Arco di Trionfo, l’Antico Acquedotto e il più grande e meglio conservato ippodromo romano del mondo, lungo 480 metri e una capienza di 20.000 spettatori. Sosta al Tempio di Eshmun Dio fenicio della guarigione e del rinnovamento della vita. Pranzo in corso di escursione. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno – 27 marzoBeirut (Baalbeck-Anjar)

Prima colazione in hotel. Partenza verso la Valle della Bekaa dove si trova la mitica Heliopolis, “la Città del Sole“, Patrimonio Unesco, il più straordinario sito archeologico del Libano e la più importante città romana di tutto il Medio Oriente; visita al Tempio di Giove dove sono ancora in piedi 6 delle 54 colonne più grandi del mondo, alte 22,9 metri e larghe 2,2 metri; al Tempio di Bacco, più grande del Partenone di Atene; quindi al piccolo edificio circolare del Tempio di Venere. Sosta presso un’azienda vinicola di Ksara con degustazione di vino e pranzo. Proseguimento per Anjiar (altro sito Unesco) e visita dell’imponente complesso delle rovine omayyade risalenti al califfato di Walid (705-715 d.C.): città fortificata circondata da mura la cui pianta ricorda quella delle città ellenistiche e romane. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 

6° giorno – 28 marzoBeirut/Roma

Prima colazione in hotel. In Completamento della visita della capitale un tempo nota come la Parigi del Medio Oriente: nel Quartiere Centrale, il più colpito dalla guerra e completamente ricostruito, si trovano la Cattedrale di San Giorgio, il Parlamento, la Place des Martyrs ecc. La Corniche è il posto preferito dai locali per le passeggiate di fine settimana. Negli animati quartieri di Gemmayez e di Achrafiye si trova la parte allegra e divertente della città. Visita al Beirut National Museum. Inaugurato nel 1942 vanta una splendida collezione di manufatti, statuette ecc., circa 100.000 oggetti che vanno dalla preistoria al periodo mamelucco. In seguito, trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Beirut. Imbarco e partenza per Roma con volo Alitalia 825 delle ore 17.05 e arrivo alle ore 19.45.

Minimo 20 partecipanti              € 1.280,00 p.p.

Supp. singola                                 € 250,00

Tasse aeroportuali                        € 260,00 p.p.

 

La Quota comprende: Volo di linea internazionale Alitalia Roma/Beirut/Roma in classe economica—  Trasferimenti con pullman privato con autista e aria condizionata — Visite ed escursioni come da programma con guide locali parlanti italiano— ingressi ove previsti— Sistemazione in camera doppia standard al Radisson Blu Martinez— Pensione completa per tutto il tour (4 pranzi e 5 cene)— Assicurazione medico bagaglio— Kit da viaggio “Sentieri di nuove esperienze”_   Accompagnatore dall’Italia

 

La Quota non comprende:

Tasse aeroportuali - Bevande - Mance (€ 50/55 circa) - extra di carattere personale - Assicurazione contro l’annullamento € 50,00 p.p.