Europa Italia

Abruzzo – Alla scoperta dei Tesori d’Abruzzo

in viaggio con l'archeologo

Partenza Speciale Viaggio di Gruppo

“La storia nostra è storia della nostra anima”

(B. Croce)


Diretto dall’archeologo Dott Enrico Ragni

Programma:  

 

1° giorno: 4 settembre venerdì * Roma/Sulmona (km 160)(Alba Fucens/Celano)

Arrivo a Roma con propri mezzi. Ritrovo alla Stazione Termini e partenza alle ore 13,00 per Sulmona. Durante il viaggio verrà effettuata una sosta al sito archeologico di Alba Fucens (km 100 circa). La città di Alba, divenne colonia romana nel 303 a.c., ma solo successivamente le fu attribuito lo stato di municipio. Il prefetto Macrone. Quest’ultimo, condannato da Caligola, per evitare la confisca dei beni decise di suicidarsi, ma prima, per lascito testamentario, fece costruire l’anfiteatro ad Alba Fucens, sua città natale. Proseguimento per Celano (km 20), chiude alle ore 19,00, che si trova a m. 800 s.l.m. Sorge alla sommità di un colle. L’agglomerato originario si è sviluppato intorno alla mole del Castello, uno dei più caratteristici d’Abruzzo. Visita del Castello Piccolomini (esterno), Museo preistorico, Museo d’Arte Sacra, Convento dei Frati Minori Santa Maria Di Valle Verde, Monumento ai S.S. Martiri, Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Chiesa di San Francesco, Chiesa di San Giovanni Battista. Arrivo in serata a Sulmona, sistemazione in hotel Ovidius (https://ovidius.hotelsantacroce.com/ cat 4*), cena e pernottamento.

 

 2° giorno: 5 settembre sabato * Sulmona/Abbazia di Santo Spirito al Morrone/Corfinio

Prima colazione. Al mattino partenza per la visita dell’Abbazia di Santo Spirito al Morrone, il vicino eremo di S. Onofrio, rifugio prediletto di fra Pietro e con l’imponente Santuario di Ercole Curino. Proseguimento per Corfinio, che sorge al centro della Conca Peligna, fu capitale della Lega Italica durante la guerra sociale contro Roma (XV sec.). Rientro a Sulmona. Tempo libero per il pranzo in ristorante. A seguire visita guidata della città dove si vedono ancora le antiche mura, le porte di accesso, le chiese ed i palazzi, i vicoli e le piazze raccontano della sua meraviglia. Centro d’arte e di cultura. Qui, nel 43 a.C., è nato il poeta latino Publio Ovidio Nasone. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

 

3° giorno: 6 settembre domenica * Sulmona Gole del Sagittario/Castrovalva/Scanno/Cocullo

Prima colazione Partenza per Scanno (km 45 circa 1h) attraverso le gole del Sagittario. Il fiume Sagittario con le sue acque a dir poco trasparenti, faranno da contorno e ci guideranno fino all’arrivo nel paese di Castrovalva. Le pareti rocciose a strapiombo sull’acqua amplificheranno i rumori delle cascate. Poi proseguiremo per Scanno. Tempo libero per il Pranzo. Visita guidata del noto centro di soggiorno estivo ed invernale della montagna abruzzese. Il centro storico è un intrico di stradine, vecchie case, fontane, piazze, palazzi signorili, portali eleganti e decorati, in armonica fusione tra architetture tipiche del medioevo e dell’età comunale, con edifici squisitamente barocchi. Rientrando a Sulmona ultima tappa a Cocullo, visita del centro storico dov’è la torre medievale in muratura. Questa torre è stata adattata poi come campanile della chiesa di San Nicola. Si trova nella parte alta del borgo. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

 

4° giorno: 7 settembre lunedì * Sulmona/L’Aquila

Prima colazione. Rilascio delle camere. Al mattino, sul presto, partenza per l’Abbazia di S. Maria Arabona. (50 km 1h circa) L’Abbazia fu costruita nel 1208 dai monaci cistercensi sul luogo dove esisteva un tempio pagano della “Dea Orbona” o sull’ara “Deae Bonae”. L’architettura goticizzante è di stile borgognone a blocchi di pietra regolari, con contrafforti e abside piatta con finestre disposte simmetricamente. Tornando indietro faremo sosta all’Abbazia di San Liberatore a Maiella (km 12 circa 25’). È tra i più antichi monasteri benedettini abruzzesi. L’abbazia è immersa in uno scenario naturalistico molto suggestivo; si presenta con una facciata bianca equilibrata nei volumi. Tempo libero per il pranzo. Infine sulla strada verso L’Aquila sosta all’Abbazia di S.Clemente in Casauria (km 18 circa 20’). È tra i monumenti medioevali più belli d’Abruzzo, la fondazione risale al settembre 871. Si prosegue verso L’Aquila (km 68 circa 1h). Si effettuerà lungo il tragitto un’altra sosta all’ Abbazia di San Pietro ad Oratorium (in restauro) è un’abbazia benedettina che si trova nel comune di Capestrano, è nata come dipendenza dell’Abbazia di San Vincenzo al Volturno col nome di “San Pietro in Trite” venne fondata da Desiderio nell’VIII secolo e venne ricostruita in stile romanico tra la fine dell’XI e l’inizio del XII secolo. Arrivo in città. Sistemazione in hotel Federico II ( https://www.hotelfedericosecondo.it/ cat 3*), cena e pernottamento

5° giorno: 8 settembre martedì * L’Aquila/Stiffe/Santa Maria ad Criptas

Prima colazione. Al mattino incontro con la guida per la visita della città di L’Aquila. Fondata dagli Svevi nel 1254 come città fortificata, non lontano dalle rovine dell’antica Amiternum, la città divenne libero comune dalla seconda metà del XIII sec. e, dopo Napoli, la principale città del regno angioino grazie alle sue attività produttive (lana, seta, merletti e zafferano) ed al suo ruolo di grande centro culturale, avente uno “Studio Generale” e numerose tipografie. Secondo la tradizione furono 99 i castelli che si unirono per formare la città ed ognuno di essi volle avere la sua piazza con relativa chiesa e fontana. Ricchissima di monumenti, fra cui vanno citati la singolare fontana delle 99 cannelle (così detta dal numero di mascheroni che la compongono) e la basilica di Santa Maria di Collemaggio fondata nel 1287 dai monaci celestini, massimo esempio della singolare architettura a coronamento orizzontale, che caratterizza le chiese romaniche dell’Abruzzo interno. Dove sono custodite le spoglie di San Celestino V ideatore della Bolla del Perdono e da lì la meravigliosa festa della Perdonanza divenuta Patrimonio dell’Unesco. Trasferimento a Stiffe (20 km circa 30’).  Pranzo in Agriturismo noto per il tartufo. Nel pomeriggio visita delle Grotte di Stiffe che ci permetteranno di addentrarci nella montagna per molte centinaia di metri risalendo il fiume e ammirando cascate e rapide sotterranee. Infine sulla strada del ritorno faremo sosta a Fossa per ammirare la Chiesa di Santa Maria ad Criptas scrigno dell’arte duecentesca e trecentesca Abruzzese, dove si narra che dall’affresco di contro facciata prese ispirazione Dante per il suo Inferno. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

6° giorno: 9 settembre mercoledì *L’Aquila/ i borghi del Gran Sasso

Prima colazione. Al mattino incontro con la guida e partenza per i borghi del Gran Sasso, prima sosta a Santo Stefano di Sessanio (28 km circa 30’) il borgo è noto per essere stata una delle capitali della Transumanza, divenuta patrimonio dell’Unesco, ci si perderà in un dedalo di vicoli, scale, archi, ricca di palazzi di pregio dovuti al dominio fiorentino del paese dal XVI sec al XVIII. Successivamente ci sposteremo nel borgo di Castel del Monte (14 km circa 20’) lungo il tragitto ammireremo dal basso la Rocca di Calascio definita dal National Geographic uno dei dieci castelli più belli al mondo. Visita di Castel del Monte, noto anche per la produzione del Pecorino Canestrato. Pranzo in ristorante tipico di cucina abruzzese. Nel pomeriggio visiteremo il Complesso Monastico di Bominaco scrigno dell’arte medievale Abruzzese. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

 

7° giorno: 10 settembre giovedì * L’Aquila/Amiternum/Roma

Prima colazione. Rilascio delle camere e partenza per il sito Archeologico di Amiternum di epoca romana, antica città italica fondata dai Sabini, che ha dato i natali al noto storico Sallustio. Partenza per Roma (km 130 circa 1h30)

Stagione 2020 – Partenza speciale di gruppo

 

Minimo 20 partecipanti

€ 1.160,00 in doppia

 

Minimo 15 partecipanti

€ 1.190,00 in doppia

 

Supp. singola € 140,00

Ingressi (da riconfermare) € 17,00 p.p.

 

Le quote comprendono:

Pullman GT con aria condizionata della ditta Di Tommaso per tutto il viaggio da Roma con visite ed escursioni come indicate nel programma, pedaggi autostradali; sistemazione in Hotel di cat 3* a L’Aquila e 4 * a Sulmona; trattamento di mezza pensione; 2 pranzi tipici; guide locali a Sulmona/Scanno sito archeologico di Amiternum e intere giornate nei giorni 5° e 6°; facchinaggi; assicurazione medico bagaglio; Assicurazione annullamento; materiale informativo; borsa da viaggio; guida touring se reperibile; Archeologo; accompagnatore

 

Le quote non comprendono:

Pasti non menzionati; ingressi a monumenti, chiese, abbazie e siti archeologici come menzionato nel programma; extra in genere e le spese di carattere personale; franchigia annullamento del 15%; tutto quanto non specificatamente menziona