Americhe Perù

Il Signore di Sipan – Perù del nord e del sud

Gran Tour del Perù

Oggi è il giorno della mia partenza/Oggi non me ne andrò. Me ne andrò domani./Me ne andrò suonando un flauto d’osso di mosca/E reggendo per bandiera una tela di ragno.
(M. Scorza – Il cavaliere insonne)


1° giorno – ITALIA/LIMA

Partenza con volo di linea per Lima (via capitali europee). Arrivo a Lima nella giornata. Trasferimento in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Cena.

2° giorno – LIMA/NAZCA

Visita alla capitale, chiamata, la “Città dei Re”. La città fu fondata nel 1535 da Francisco Pizarro che scoprì il paese nel 1526. Il Perù era, all’epoca, il favoleggiato “Eldorado”, la terra de Oro. In seguito, partenza in corriera di prima classe per Nazca. Pranzo e cena a bordo. Arrivo a Nazca in serata.

3° giorno – NAZCA/AREQUIPA

Visita facoltativa delle linee di Nazca. In seguito, visita al Museo Antonini. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio, visita alla necropoli di Chauchilla e alle sue mummie. Partenza in corriera per Arequipa. Cena e pernottamento a bordo.

4° giorno – AREQUIPA

Arrivo ad Arequipa, conosciuta anche con il nome di “Città Bianca”, perché costruita con la “sillar” (la cenere vulcanica pietrificata) e sistemazione in albergo. Fra i suoi luoghi d’interesse ricordiamo: il quartiere di Chilina; il pittoresco quartiere “andaluso” di Yanahuara; il panorama che si gode dal Mirador; le eleganti arcate della Plaza de Armas; la Cattedrale; i chiostri e la chiesa de la “Compania” ed infine il superbo Monastero di Santa Catalina, una vera e propria città nella città. In questa giornata i viaggiatori faranno un corso di cucina arequipena. Pensione completa.

5° giorno – AREQUIPA/CANYON DEL COLCA

Partenza per il suggestivo Canyon del Colca, attraversando la Riserva Nazionale di Aguada Blanca, abitata da vigogne ed alpaca. Si attraverserà il passo “Mirador de los Vulcanes” (4.830 mt), da cui si gode un panorama mozzafiato. A Chivay i viaggiatori degusteranno alcuni piatti della cucina andina. Nel pomeriggio, possibilità di bagnarsi nelle acque termali di Chivay. Cena-spettacolo.

6° giorno – CANYON DEL COLCA/PUNO

Partenza in pullman a Puno. Arrivo a Puno nella serata e sistemazione in albergo. Pensione completa

7° giorno – PUNO/CUZCO

Escursione in barca a motore sul lago Titicaca per visitare le isole galleggianti degli Uros. Le isole galleggianti sono costruite con canna di tortora intrecciate e, attualmente, sono ancora abitate da migliaia di persone che vivono su queste piattaforme tutto l’anno. Questa tradizione deriva dagli antichi Uros e viene ancora oggi seguita dagli abitanti del lago. Le canne di tortora sono vitali per questa popolazione: le parti più morbide sono utilizzate a scopo alimentare e le altre sono utilizzate per costruire l’isola stessa, le case, le barche ed altri manufatti. Ma le canne marciscono e così, ogni sei mesi, come le fatiche di Sisifo, gli Uros devono sostituirle e ricostruire di nuovo ciò che l’acqua puntualmente distrugge. Pranzo sull’isola di Taquile. Cena in un ristorante tipico. In serata, partenza per Cuzco. Pernottamento a bordo.

8° giorno – CUZCO

Arrivo e sistemazione in albergo. Mattinata libera. Ricordiamo che Cuzco è senz’altro la meta più importante dell’intero viaggio, centro del mondo Inca, si trova a 3.400 metri d’altezza. Le origini della città risalgono al XII secolo. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita alla città con soste: al Tempio di Koricancha o Tempio del Sole; alla cattedrale con le sue impressionanti cappelle ed altari “churriguerescos” e le pitture d’arte sacra della scuola di Cuzco. La giornata proseguirà con la visita a Sacsahuaman, dove ancora oggi si svolge la solenne cerimonia del Sole. Cena in un ristorante tipico.

9° giorno – CUZCO/PISAC/OLLANTAYTAMBO/AGUA CALIENTES

Inizio della visita alla città e ai vicini luoghi d’interesse archeologico di Pisac e Ollantaytambo, la “Valle Sacra”. Successivamente, partenza in treno per Agua Calientes. Il percorso si svolge in treno, attraverso uno scenario eccezionale, di gran suggestione in vista degli incomparabili panorami che si presenteranno. Pensione completa.

10° giorno – AGUA CALIENTES/MACHU PICCHU/CUZCO

Visita a Machu Picchu, la città, “mai conquistata” a causa della sua posizione inaccessibile e della sua assoluta invisibilità nella vallata dell’Urubamba. La città fu scoperta dall’archeologo Hiram Bingham nel 1911, mentre era alla ricerca della mitica capitale Vilcabamba. La città è divisa in una zona residenziale ed in una pubblica, in quest’ultima si trovavano i templi, gli altari monolitici ed un cimitero. Ritorno a Cuzco.Pranzo libero e cena in hotel.

11° giorno – CUZCO/LIMA/TRUJILLO

Partenza in aereo (via Lima) per Trujillo, nel nord del paese. Pasti liberi.

12° giorno – TRUJILLO/CHAN CHAN/CICLAYO

Visita al tempio del Sole e della Luna e a Chan Chan, la favolosa città, già capitale del regno Chimù, una delle città più vaste dell’intero mondo antico. In seguito, proseguimento per Ciclayo. Lungo il trasferimento visita al sito archeologico “El Brujo con le sue possenti mura decorate con guerrieri danzanti. Pensione completa

13° giorno – CICLAYO/LIMA

Visita alla tomba del “Signore di Sipàn” e al suo museo. Ricordiamo che la tomba del Signore di Sipan è stata una delle scoperte archeologiche più importanti del paese. La giornata si concluderà con il trasferimento, in corriera di 1 classe, per Lima. Cena e pernottamento a bordo.

14° giorno – LIMA/ITALIA

Partenza con volo di linea per l’Italia (via capitali europee). Pasti e pernottamento a bordo.

15° giorno – ARRIVO IN ITALIA

L’ arrivo è previsto nella giornata.

ALBERGHI

Josè Antonio a Lima Posada dell’Inca Arequipa Eco Inn a Puno e Cuzco Libertador a Trujillo Casa Andina a Ciclayo

STAGIONE TURISTICA 2016/17

Partenze e quote su richiesta

STAGIONE TURISTICA 2016/17

Partenze e quote su richiesta